Confronto di protesi oculari in
vetro speciale e resina
(PMMA)

 

Offriamo ai nostri pazienti entrambi i tipi di protesi oculari.

Le protesi oculari in vetro speciale possiedono alcuni vantaggi essenziali in confronto a quelli in resina.

Vorremmo mostrare con questa pagina i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le filosofie, mettendo a confronto i due materiali cercando di chiarire con l' ausilio di immagini..

 

protesi oculare

 

Vetro speciale

Resina

Vantaggi Svantaggi Vantaggi Svantaggi
superficie piatta,
lucidata a fuoco
fragile normalmente non fragile superficie più ruvida,
perchè lucidata meccanicamente
migliore tollerabilità,
poichè composta da materiale inorganico
in inverno un pò più fresco in inverno un pò più tiepido minore tollerabilità,
possibili reazioni allergiche 
buona lubrificazione
il liquido lacrimale forma una pellicola sulla superficie (idrofilo)
scarsa lubrificazione
il liquido viene respinto e si distribuisce irregolarmente sulla superficie (idrofoba)
La protesi oculare è realizzata in presenza del paziente entro una sola seduta lavorativa e può essere subito inserita e portata.

Non esiste perciò nessun motivo per una seconda visita dall' ocularista.

Per i pazienti che vivono molto lontano, sarebbe tuttavia consigliabile avere una seconda protesi in sicurezza.

Per la realizzazione il paziente deve recarsi dall' ocularista minimo due volte.
Durante la prima visita si effettuano le misurazioni e si decidono forma e colore.
Alla seconda avverrà l' adattamento definitivo della protesi.

La realizzazione di una protesi di passaggio sarebbe consigliabile.

 

Lubrificazione delle superfici

Qui si possono vedere immagini di un esperimento con un liquido fluorescente. Si dimostra la diversa scorrevolezza dei liquidi sulla superficie di una protesi oculare in vetro speciale e una in resina.
Vengono bagnate con una goccia di liquido entrambe le protesi che denotano subito le diverse reazioni. 
Responsabile di questo fenomeno, è la resistenza che il liquido incontra sulle due diverse superfici.

 

Vetro speciale

Resina

questa immagine può essere ingrandita cliccando

questa immagine può essere ingrandita cliccando

La scorrevolezza sulla superficie lubrificabile è molto naturale.

La superficie non permette la scorrevolezza.

questa immagine può essere ingrandita cliccando

questa immagine può essere ingrandita cliccando

Il liquido si distribuisce con regolaritá sulla superficie.

Il liquido non si espande.

questa immagine può essere ingrandita cliccando

questa immagine può essere ingrandita cliccando

La superficie è sempre umida e il liquido lacrimale opera come una pellicola protettiva tra palpebra e protesi.

Il flusso lacrimale irregolare, forma gocce che possono infastidire le palpebre e creare infiammazioni.

 

Entrambe le superfici sotto il microscopio elettronico

questa immagine può essere ingrandita cliccando

questa immagine può essere ingrandita cliccando

Protesi oculare non portata in vetro speciale :
la superficie lucidata a fuoco si dimostra liscia anche ad ingrandimento estremo. (osservare bene, che l' ingrandimento è  25 volte superiore che nelle altre foto !)
Protesi oculare non portata in resina:
oltre ai difetti di superficie, sono riconoscibili anche i tipici graffi parallelli. Questi si formano nell' ultima fase di lavorazione, cioè durante la lucidatura.

questa immagine può essere ingrandita cliccando

questa immagine può essere ingrandita cliccando

Protesi oculare in vetro speciale : 1 anno portata
sono visibili piccoli graffi di poca profondità e larghezza, che procedono in differenti direzioni.
Protesi oculare in resina : 1 anno portata
sono visibili innumerevoli solchi, larghi fino a 150 µm, che rendono la protesi una "grattugia" microscopica.

Copyright © by Schreiner-Istituto per protesi oculari

tornare su